Educat
CATECHISMO DEI RAGAZZI
Vi ho chiamato amici

Catechismo dei Ragazzi

Vi ho chiamato amici
Ti ringraziamo, Padre Santo


Mentre siamo in cammino nella storia di questa terra, un segno soprattutto rivela e rende realmente presente Cristo: è l’Eucaristia.
La celebrazione dell’Eucaristia nel giorno del Signore è immagine viva della Chiesa e contiene in sé tutta la vita cristiana.
Ti ringraziamo, Padre Santo,
perché nel tuo amore hai creato il mondo.
Tutto ti rende grazie: il cielo e la terra, la luce di questo giorno,
la nostra gioia di vivere, dono meraviglioso venuto dalle tue mani.
R. Grazie, Signore, rendiamo grazie a te che regni nei secoli eterni!
Le mani, gli occhi, il volto, il cuore e la mente:
tutto ci rende capaci di parlare e di incontrare gli altri,
per divenire un segno di comunione e di amicizia.
Siamo un dono divino di vita e di amore.
R. Grazie, Signore, rendiamo grazie a te che regni sei secoli eterni!
Tu ci hai chiamati al banchetto della vita
e continui a radunare attorno a te tutti i popoli,
finché ogni uomo viva da fratello.
R. Grazie, Signore, rendiamo grazie a te che regni nei secoli eterni!
Per questo, lieti e riconoscenti ci uniamo a quanti in tutto il mondo
credono in te, per cantare con gli angeli e i santi:
Santo, Santo, Santo il Signore Dio, l’Onnipotente,
Colui che era, che è e che viene!
Osanna osanna osanna nell’alto dei cieli!
I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna osanna osanna nell’alto dei cieli!
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna osanna osanna nell’alto dei cieli.
Padre veramente Santo, buono e misericordioso verso tutti,
noi ti lodiamo e ti ringraziamo perché ci hai donato
Gesù Cristo tuo Figlio, che è venuto a noi nel tuo nome.
R. Gloria a te, Signore!
Egli è la tua Parola vivente,
che ci svela il tuo meraviglioso progetto di vita.
Egli è la Vita che ci guida a te,
chiamandoci a credere nel Vangelo e a seguirlo per tutta la vita.
Egli è la Verità che ci fa liberi, aprendo i nostri occhi e il nostro cuore
per riconoscere te, Padre di tutti, e amarci tra noi del suo stesso amore.
Egli è la Vita che riempie di gioia,
portandoci il lieto annunzio del tuo Regno che non ha fine.
R. Gloria a te, Signore!
Mai egli si chiuse alle necessità e alle sofferenze dei fratelli,
manifestandoci il tuo amore per i piccoli e i poveri, per gli ammalati e gli esclusi.
Egli, il Giusto, ha preso su di sé i peccati del mondo,
per portare a tutti noi la liberazione dalla morte.
Egli, come Agnello immolato,
ha offerto in dono la sua vita e ha riscattato con il suo sangue
gli uomini di ogni tribù, lingua, popolo e nazione.
Egli, come ai discepoli di Emmaus,
ci svela il senso della Scrittura e spezza il pane per noi.
R. Gloria a te, Signore!
Dio, Padre di misericordia, dona lo Spirito dell’amore, lo Spirito del tuo Figlio,
perché la Chiesa si rinnovi nella luce del Vangelo.
Fortifica il tuo popolo con il pane della vita e il calice della salvezza
e fa’ che cresca nella fede e nella carità.
R. Un cuor solo, un’anima sola, per la tua gloria, signore!
Ogni membro della Chiesa scopra il suo posto nella comunità
per offrire agli altri il proprio servizio, unito in vera comunione con tutti:
con il nostro Papa, con il nostro Vescovo, con i presbiteri e il popolo cristiano
In un mondo lacerato da discordie la tua Chiesa risplenda
segno profetico di unità e di pace.
R. Un cuor solo, un anima sola, per la tua gloria, Signore!
Rendici aperti e disponibili verso i fratelli
che incontriamo sul nostro cammino,
perché possiamo condividerne i dolori e le angosce, le gioie e le speranze.
Infondi in noi la luce della tua parola per confortare gli afflitti e gli oppressi.
Fa’ che ci impegniamo lealmente al servizio dei poveri e dei sofferenti.
La tua Chiesa sia testimonianza viva
di verità e di libertà, di giustizia e di pace,
perché tutti gli uomini si aprano alla speranza di un mondo nuovo.
In Cristo nostro Signore.
R. Amen.

Catechismo dei Ragazzi
indice dei contenuti