Educat
CATECHISMO DEI RAGAZZI
Vi ho chiamato amici

Catechismo dei Ragazzi

Vi ho chiamato amici
Il Signore è buono e grande nell’amore


La Chiesa nel corso dei secoli ha fatto continua esperienza della misericordia di Dio, testimoniando di fronte agli uomini una grande speranza: la vittoria della vita sulla morte, dell’amore sull’egoismo e sul peccato. Con la Chiesa innalziamo il nostro ringraziamento al Signore, pronti a costruire un mondo di pace per superare le discordie e le lacerazioni.
È veramente giusto renderti grazie,
Padre santo, Dio di bontà infinita.
Tu continui a chiamare i peccatori
a rinnovarsi nel tuo Spirito
e manifesti la tua onnipotenza
soprattutto nella grazia del perdono.
Molte volte gli uomini hanno infranto la tua alleanza,
e tu invece di abbandonarli
hai stretto con loro un vincolo nuovo
per mezzo di Gesù, tuo Figlio e nostro redentore,
un vincolo così saldo che nulla potrà mai spezzare.
Anche a noi offri un tempo
di riconciliazione e di pace,
perché affidandoci unicamente
alla tua misericordia
ritroviamo la via del ritorno a te
e aprendoci all’azione dello Spirito Santo
viviamo in Cristo la vita nuova,
nella lode perenne del tuo nome
e nel servizio dei fratelli.
Per questo mistero della tua benevolenza,
nello stupore e nella gioia
della salvezza ritrovata,
ci uniamo all’immenso coro
degli angeli e dei santi
per cantare la tua gloria.
(Dalla Preghiera eucaristica della Riconciliazione I)
171-1r4.png

Catechismo dei Ragazzi
indice dei contenuti