Educat
CATECHISMO DEI RAGAZZI
Vi ho chiamato amici

Catechismo dei Ragazzi

Vi ho chiamato amici
Un dono permanente e irripetibile


Davanti alla comunità il giorno del Battesimo, i nostri genitori hanno professato pubblicamente di voler seguire Gesù con l’esempio e la parola per educarci nella fede.
Nella Confermazione, noi rinnoviamo personalmente le promesse del nostro Battesimo. Segnati con il crisma sulla fronte, riceviamo la pienezza dei doni dello Spirito che ci unisce più intimamente a Cristo. Così diventiamo maggiormente responsabili nella comunità dei fratelli e più capaci di testimoniare il Signore risorto davanti al mondo con una missione di servizio e di amore.
Il Battesimo e la Confermazione non sono la festa di un giorno, ma realtà sempre presenti nella nostra vita, come doni permanenti. Dio si è impegnato con noi per sempre e imprime una fisionomia nuova e definitiva: un sigillo spirituale, il carattere, come segno della sua alleanza, che è per sempre. Per questo il Battesimo e la Confermazione sono sacramenti che non si ripetono.
Siamo diventati creature nuove, chiamate ogni giorno a crescere nella vita dei figli di Dio, senza sfuggire le prove e gli impegni.
134-1r4.png
Nel sacramento della
Confermazione
riceviamo il sigillo
dello Spirito Santo,
che ci unisce
in modo più perfetto
alla Chiesa
e ci rende
testimoni di Gesù
nel mondo.

Catechismo dei Ragazzi
indice dei contenuti