Educat
CATECHISMO DEI RAGAZZI
Vi ho chiamato amici

Catechismo dei Ragazzi

Vi ho chiamato amici
Tu sei il Dio fedele


Mai Dio abbandonò il suo popolo: un patto d’amore, un’alleanza lo legava a lui per sempre.
La Bibbia usa molte immagini per esprimere questo rapporto di Dio con il popolo di Israele: il Signore è il suo alleato, l’amico, lo sposo, il pastore, il padre...
L’alleanza di Dio con Israele si ricollega al fatto storico fondamentale nella vita di quel popolo: il suo incontro con Dio nel deserto, dopo la liberazione dall’Egitto. Là, sul monte Sinai, Dio mantiene fede alle promesse già fatte ad Abramo, a Isacco, a Giacobbe, e stabilisce con Mosè e il suo popolo il patto dell’alleanza.
Come segno di reciproca fedeltà Dio dona i comandamenti, la sua legge, perché il popolo cresca e cammini nella libertà.
Ogni anno nella festa della Pasqua, Israele celebra la sua liberazione dall’Egitto e riconferma la sua fedeltà all’alleanza.
29-1r4.png
Dio è l’amico fedele,
che mi conosce
e mi ama
e vuole essere
riconosciuto da me.
Il suo amore
non viene
mai meno.
SE CUSTODIRETE
LA MIA ALLEANZA
In quel tempo, Mosè salì verso Dio e il Signore lo chiamò dal monte dicendo: “Questo dirai alla casa di Giacobbe e annunzierai agli Israeliti: voi stessi avete visto ciò che io ho fatto all’Egitto e come ho sollevato voi su ali di aquile e vi ho fatto venire fino a me.
Ora, se vorrete ascoltare la mia voce e custodirete la mia alleanza, voi sarete per me la proprietà fra tutti i popoli, perché mia è tutta la terra! Voi sarete per me un regno di sacerdoti e una nazione santa.
Queste parole dirai agli Israeliti”.
( ; cf )
Gli Israeliti raccolgono
la manna nel deserto,
dipinto di scuola fiamminga
(XV secolo)
Es 19,3-620,1-21

Catechismo dei Ragazzi
indice dei contenuti