Educat
CATECHISMO DEI RAGAZZI
Vi ho chiamato amici

Catechismo dei Ragazzi

Vi ho chiamato amici
Tu sei il liberatore


La storia di Israele è intessuta di feste e di testimonianze che ricordano i grandi avvenimenti in cui Dio si è fatto presente al suo popolo.
Tramandati di generazione in generazione nelle famiglie, nel culto religioso e nella meditazione dei sapienti, questi fatti vennero messi per iscritto nei libri dell’Antico Testamento. Dio stesso si è fatto garante perché quei fatti fossero tramandati come sua parola autentica.
All’inizio Israele era un popolo di pastori nomadi e di contadini. Legati agli usi, costumi e tradizioni religiose dei loro padri, ogni anno si recavano in pellegrinaggio ai santuari della Palestina. Qui nella festa delle primizie, la gente offriva a Dio i primi nati del gregge e i primi frutti dei campi. Insieme proclamava un’antica professione di fede tramandata di padre in figlio e giunta fino a noi nel libro del Deuteronomio (26,5-10).
Dio, che ha creato i cieli e la terra, ha tratto con segni e opere potenti il suo popolo dalla schiavitù e lo ha condotto verso la libertà. Egli rivela così il suo volto, un volto d’amore che fa crescere e rende liberi.
27-1r4.png
Dio è il creatore
amante della vita,
liberatore potente,
Padre di tutti
gli uomini.
SCEGLI LA VITA
Vedi, io pongo oggi davanti a te la vita e il bene, la morte e il male; poiché io oggi ti comando di amare il Signore tuo Dio, di camminare per le sue vie, di osservare i suoi comandi, le sue leggi e le sue norme, perché tu viva e ti moltiplichi e il Signore tuo Dio ti benedica nel paese che tu stai per entrare a prendere in possesso.
Prendo oggi a testimoni contro di voi il cielo e la terra: io ti ho posto davanti la vita e la morte, ala benedizione e la maledizione; scegli dunque la vita, perché viva tu e la tua discendenza, amando il Signore tuo Dio, obbedendo alla sua voce e tenendoti unito a lui, poiché è lui la tua vita e la tua longevità, per poter così abitare sulla terra che il Signore ha giurato di dare ai tuoi padri, Abramo, Isacco e Giacobbe.
( )
Mosaico dell’abside
della chiesa di S. Clemente, Roma
(XII/XIII secolo)
Dt 30,19-20

Catechismo dei Ragazzi
indice dei contenuti