Educat
CATECHISMO DEI RAGAZZI
Vi ho chiamato amici

Catechismo dei Ragazzi

Vi ho chiamato amici
Vivere è crescere


I primi passi dell’astronauta sulla luna sembrano quelli del bambino che comincia a camminare. Eppure segnano una nuova tappa della grande avventura degli uomini fuori della loro terra.
Qualcosa di simile avviene quando non si è più bambini e si diventa ragazzi. Pulsa nel cuore la voglia di crescere. Ci sono sempre tante cose da inventare, da imparare, da fare. Una forza misteriosa sospinge incessantemente verso nuove conquiste.
Vogliamo conoscere i segreti della vita, girare il mondo intero, incontrare nuovi popoli. Vorremmo... e forse riusciremo: la nostra intelligenza non finisce mai di stupire.
Ma se i nostri progetti non sono di pace, se le nostre opere non sono per il bene di tutti, a che cosa serve conquistare il mondo intero? A che serve essere più simpatici e più forti? A che serve avere di più, sapere di più, potere di più?
11-1r4.png
Il segreto della vita
è negli ideali
che ispirano
le tue scelte,
nella bontà
e nel coraggio
delle tue azioni.
NEL SILENZIO DEL CUORE
Va’ negli spazi dei mondi,
ma entra prima
nell’immensità
del tuo cuore.
È come immergersi
in un mare profondo
di sentimenti, attese
e speranze,
che gradualmente
vengono alla luce
e bussano,
alle porte della vita,
con forza e con dolcezza,
e impongono
la responsabilità
di una scelta
e di un cammino.
Natività (particolare)
di Georges de La Tour

Catechismo dei Ragazzi
indice dei contenuti