Educat
CATECHISMO DEI RAGAZZI
Sarete miei testimoni

Catechismo dei Ragazzi

Sarete miei testimoni
Vicino a chi è malato


83-1r3.png
Quando una persona è anziana o malata, ciascuno può mettere a disposizione qualche cosa di utile e di gradito, un po’ di tempo per farle visita, una mano amica per aiutare.
Se il malato lo desidera, il prete o un altro ministro gli porta l’Eucaristia: è Gesù stesso che viene a visitarlo. L’Eucaristia al malati è anche segno di comunione con la comunità parrocchiale.
Ma quando la malattia è grave o prolungata, i suoi familiari invitano il sacerdote e domandano il sacramento dell’Unzione degli infermi.
Il prete invoca con la famiglia lo Spirito Santo, per la vita del malato e lo unge con l’olio benedetto.
L’olio è segno della forza e della grazia con la quale Gesù reca al malato sollievo spirituale, a volte anche fisico, e perdona i suoi peccati.
Le sofferenze del malato diventano preziose: Gesù misteriosamente le unisce alle sofferenze della sua passione, per il bene di tutta la Chiesa.
83-2r3.png

Catechismo dei Ragazzi
indice dei contenuti