Educat
CATECHISMO DEI RAGAZZI
Sarete miei testimoni

Catechismo dei Ragazzi

Sarete miei testimoni
Io sono la luce del mondo


35-1r3.png
Nel battesimo al Giordano e nella vittoria sulla tentazione, Gesù ha sperimentato tutta la forza misteriosa e forte dello Spirito Santo.
Quando si reca a Nazaret, il villaggio in cui era cresciuto, Gesù è pieno di Spirito Santo e così può annunciare a tutti che il tempo è compiuto: la promessa di Dio diventa realtà ed entra nella nostra storia:
“Lo Spirito del Signore è sopra di me;
mi ha consacrato e mi ha mandato
per annunziare ai poveri un lieto messaggio
e predicare un anno di grazia del Signore.
Oggi si è adempiuta questa Scrittura
che voi avete udita con i vostri orecchi”.
(L’inizio della predicazione di Gesù è narrato in Lc 4,14-30)
Che posizione prendere di fronte a questo annuncio? Gli abitanti di Nazaret chiamati ad accoglierlo lo rifiutano; non riconoscono in Gesù il Messia, l’inviato di Dio al suo popolo.
Chi non accoglie Gesù rimane nelle tenebre. Chi crede in lui e lo segue, toglie le tenebre dal proprio cuore e diventa figlio di Dio.
“Io sono la luce del mondo;
chi segue me non camminerà nelle tenebre,
ma avrà la luce della vita”.
Chi è, oggi, bisognoso di luce? Esistono ancora dei poveri ai quali annunziare il lieto messaggio?
Molti, anche nel nostro ambiente, hanno sentito parlare di Gesù, ma non ne hanno compreso l’importanza per la loro vita: per loro Gesù non è ancora la buona notizia. In diversi paesi del mondo esistono tante persone a cui non è stato annunciato il Vangelo di Gesù.
Cosa possiamo fare perché tutti conoscano e accolgano Gesù come luce della loro vita?
Lo Spirito Santo apre il nostro cuore
perché accogliamo l’annuncio di Gesù
e lo riconosciamo come nostro Salvatore.
35-2r3.png

Catechismo dei Ragazzi
indice dei contenuti