Educat
CATECHISMO DEI RAGAZZI
Sarete miei testimoni

Catechismo dei Ragazzi

Sarete miei testimoni
Dio si è fatto uno di noi


30-1r3.png
Quando venne la pienezza dei tempi Dio ha inviato suo Figlio Gesù sulla terra. Egli è il Dio con noi che ci mostra la vera strada che conduce alla vita.
Gesù ha cominciato a vivere nel grembo di Maria nel momento in cui ella ha accolto con fede l’annuncio dell’angelo:
“Lo Spirito Santo scenderà su dite, su te stenderà la sua ombra la potenza dell’Altissimo. Colui che nascerà sarà dunque santo e chiamato Figlio di Dio”.
(Leggi il racconto dell’annunciazione in Lc 1,26-28)
Gesù cresce in sapienza, età e grazia, davanti a Dio e agli uomini. Nella vita di ogni giorno, a Nazaret impara a conoscere l’affetto di una famiglia, la fatica del lavoro e la gioia degli amici.
In casa con Maria e Giuseppe, nella sinagoga con il suo popolo, prega con i salmi e si rivolge al Padre con queste parole:
“Ecco, io vengo per fare, o Dio, la tua volontà”.
Ma che significato aveva per lui questa preghiera?
Il Signore Dio ci ha chiamati alla vita. Cosa vorrà da noi? Insieme ai genitori e a tanti altri impariamo a scoprirlo.
All’età di circa trent’anni Gesù lascia il paese, la famiglia, il lavoro, pronto a compiere la sua missione.
In quei giorni molta gente accorreva al fiume Giordano da Giovanni il Battista, che predicava la penitenza e annunziava:
“Il regno di Dio è vicino”.
Anche Gesù si presenta a Giovanni per domandargli il battesimo di penitenza. Egli era senza peccato, ma è venuto tra i peccatori per aprirci la via della vita. Così Gesù compie la volontà del Padre.
Dio conferma la sua missione con il dono dello Spirito Santo e lo rivela come il Salvatore annunciato dai profeti e atteso dal popolo di Israele:
“Questi è il Figlio mio prediletto, nel quale mi sono compiaciuto”.
(Leggi l’episodio del battesimo di Gesù in Mt 3,13-17)
Come Gesù, accogliamo dallo Spirito Santo
la forza per fare la volontà del Padre.
30-2r3.png

Catechismo dei Ragazzi
indice dei contenuti