Educat
CATECHISMO DEI GIOVANI
Io ho scelto voi

Catechismo dei Giovani

Io ho scelto voi
La buona notizia della liberazione


All’inizio della sua predicazione, percorrendo i villaggi della Galilea, Gesù proclama: «Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete al Vangelo» (Marco 1,15).
Questo messaggio annuncia un evento che trasforma la storia. Dio si prende personalmente e pienamente cura della vita degli uomini: instaura su di essa il suo Regno liberatore. Le ansie, le sofferenze, gli interrogativi dell’uomo diventano un affare suo ed egli decide di dare ad essi una risposta che va al di là delle attese.
Un giorno Gesù ritorna a Nazareth, il villaggio dove era cresciuto e aveva lavorato come carpentiere. È sabato, il giorno del riposo. Come al solito entra nella sinagoga, dove si raduna l’assemblea per pregare; si alza per fare la lettura della Bibbia e, preso il rotolo di Isaia, va a ritrovare il passo dove è riportata la profezia: «Lo Spirito del Signore è sopra di me; per questo mi ha consacrato con l’unzione, e mi ha mandato per annunziare ai poveri un lieto messaggio, per proclamare ai prigionieri la liberazione e ai ciechi la vista; per rimettere in libertà gli oppressi, e predicare un anno di grazia del Signore» (Luca 4,16-21).
191-1g1.png
Questo è il “Vangelo”, la bella notizia che si compie nella vicenda di Gesù: Dio ha finalmente dato alla storia la svolta decisiva; con Gesù il Regno della libertà e della pace si è fatto presente. I poveri e i perduti possono esultare, perché proprio a loro, attraverso l’amore di Gesù, Dio offre vita e salvezza (Luca 6,20-26).

Catechismo dei Giovani
indice dei contenuti