Educat
CATECHISMO DEI GIOVANI
Io ho scelto voi

Catechismo dei Giovani

Io ho scelto voi
«Non di solo pane»


Il suo orientamento deciso è espresso in forma di episodio drammatico nel racconto delle tentazioni. Non sfrutterà i miracoli per sé o per ostentare il suo potere, né percorrerà la strada della ricchezza e della potenza politica. L’appello alla parola di Dio, con il quale rigetta queste attese sbagliate, ci fa intravedere quale sarà il centro costante della sua attenzione: «Solo al Signore Dio tuo ti prostrerai, lui solo adorerai» (Luca 4,8).
Così, quando in un momento cruciale della sua missione in Galilea le folle vorranno proclamarlo re, egli si allontanerà (Giovanni 6,14-15). Anche di fronte alla proclamazione di Pietro: «Tu sei il Cristo», impone il silenzio, per il pericolo che tale titolo possa suscitare attese di vittoria politica (Marco 8,27-30).
I progetti di gloria mondana non lo toccano; è molto più alto il progetto che muove la sua libertà.
190-1g1.png
«SOLO IL SIGNORE DIO TUO ADORERAI»
Allora il diavolo gli disse: «Se tu sei Figlio di Dio, di’ a questa pietra che diventi pane». Gesù gli rispose: «Sta scritto: Non di solo pane vivrà l’uomo». Il diavolo lo condusse in alto e, mostrandogli in un istante tutti i regni della terra, gli disse: «Ti darà tutta questa potenza e la gloria di questi regni, perché è stata messa nelle mie mani e io la do a chi voglio. Se ti prostri dinanzi a me tutto sarà tuo». Gesù gli rispose: «Sta scritto: Solo al Signore Dio tuo ti prostrerai, lui solo adorerai». Lo condusse a Gerusalemme, lo pose sul pinnacolo del tempio e gli disse: «Se tu sei Figlio di Dio, buttati giù...». Gesù gli rispose: «È stato detto: Non tenterai il Signore Dio tuo». (Luca 4,3-12)

Catechismo dei Giovani
indice dei contenuti