Educat
CATECHISMO DEI GIOVANI
Io ho scelto voi

Catechismo dei Giovani

Io ho scelto voi
La famiglia e gli amici


35-1g1.png
Il primo ambiente che lancia i suoi messaggi di amore e di preoccupazione, oppure, in qualche caso doloroso, di trascuratezza e di rifiuto, è la famiglia. Vivendo in essa, giorno per giorno, si creano legami intensi, che lasciano tracce profonde.
Nella famiglia si apprende l’alfabeto della comunicazione con gli altri e si impara ad amare. Attraverso il contatto quotidiano si vede fiorire la fiducia ma anche la chiusura, la parola sincera e l’inganno, il silenzio che custodisce i sentimenti più intimi e la chiacchiera vuota, l’ascolto profondo e l’incomprensione, il calore dell’amore e la freddezza dell’indifferenza e dell’egoismo.
35-2g1.png
Il bisogno di autonomia, particolarmente vivo a questa età, spinge a ricercare nuovi modi e nuove forme di rapporto con i genitori, con i fratelli e le sorelle, con gli anziani presenti in famiglia. Possono anche nascere incomprensioni e difficoltà di dialogo, particolarmente con i genitori, del cui affetto pur si sente l’esigenza. A volte tutto ciò può sfociare in chiusure o in rotture. Ma quando c’è la ricerca di un dialogo sincero e non si perde la fiducia reciproca, anche questi momenti difficili diventano occasioni di crescita.
36-1g1.png
Accanto all’ambiente familiare assumono sempre più importanza ed intensità le relazioni di amicizia con gruppi di coetanei. Ci sono problemi e interessi comuni, si parla lo stesso linguaggio. Ci si apre a confidenze reciproche. Si trovano occasioni per trascorrere insieme il tempo, nel divertimento o nell’impegno. Può nascere così facilmente un clima di spontaneità e di immediatezza.
Ma anche qui non mancano difficoltà. Gli amici fidati e leali non sono sempre a portata di mano. La paura di restare soli può spingere ad esperienze negative. In certi casi il bisogno di integrazione in un gruppo può condurre ad un dannoso conformismo di atteggiamenti. Ci rendiamo conto, talora con sofferenza, che il bisogno di comunicare e di vivere con quanti ci sono quotidianamente vicini non sempre si realizza in modo soddisfacente.
• Hai dei momenti di isolamento in cui non ti senti di nessuno? Che cosa fai per uscirne?
• Come definiresti i rapporti con la tua famiglia?
• Hai degli amici con cui ti trovi bene?
• Se c’è stata qualche rottura con loro, a che cosa è dovuta?
36-2g1.png

Catechismo dei Giovani
indice dei contenuti