Educat
CATECHISMO DEI FANCIULLI
Venite con me

Catechismo dei Fanciulli

Venite con me
Signore, fa’ che io veda!


I dodici discepoli che Gesù aveva scelto erano felici di seguirlo. Avevano lasciato ogni cosa per andare con lui. Che cosa, dunque, li aspettava? C’era chi si aspettava come ricompensa potere e gloria.
La mamma di due discepoli raccomandò un giorno i suoi figlioli al Signore:
«Di’ che questi miei figli siedano
uno alla tua destra
e uno alla tua sinistra nel tuo regno».
I discepoli non comprendevano che seguire Gesù significa condividere le sue scelte fino in fondo. quando Gesù parlava della sua passione e morte, tutto restava oscuro per loro, come fossero ciechi.
Mentre si avvicinava a Gerico, un cieco
era seduto a mendicare lungo la strada.
Sentendo passare la gente,
domandò che cosa accadesse.
Gli risposero:
«Passa Gesù il Nazareno!».
Allora incominciò a gridare:
«Gesù, figlio di Davide, abbi pietà di me!».
Quelli che camminavano avanti
lo sgridavano, perché tacesse;
ma lui continuava ancora più forte:
«Figlio di Davide, abbi pietà di me!».
Gesù si fermò
e ordinò che glielo conducessero.
Quando gli fu vicino, gli domando:
«Che cosa vuoi che io faccia per te?».
Egli rispose:
«Signore, che io riabbia la vista».
E Gesù gli disse:
«Abbi di nuovo la vista!
La tua fede ti ha salvato».
Subito ci vide di nuovo
e cominciò a seguirlo lodando Dio.
E tutto il popolo,
alla vista di ciò, diede lode a Dio.
Vangelo di Matteo 20,21
66-1r2.png
Perché Gesù faceva i miracoli?
Molti invocano Gesù soltanto nei momenti di difficoltà e chiedono favori per sé e per gli altri. Qualcuno poi, se non ottiene ciò che domanda, non lo segue più.
Gesù non è venuto per togliere tutte le difficoltà dal nostro cammino, ma per renderci più forti del male e del peccato. Con i suoi miracoli e con la sua vita, soprattutto con la sua morte e risurrezione, Gesù apre i nostri occhi perché riconosciamo che egli è il Salvatore.
67-1r2.png

Catechismo dei Fanciulli
indice dei contenuti