Educat
CATECHISMO DEI FANCIULLI
Venite con me

Catechismo dei Fanciulli

Venite con me
Una festa senza fine


Il Signore un giorno verrà e farà nuove tutte le cose. Egli abiterà per sempre con gli uomini; asciugherà ogni lacrima dai loro occhi. Non ci sarà più la morte, né lutto, né lamento. Gesù in quel giorno chiamerà ciascuno per nome; sarà il giorno del giudizio. I morti risorgeranno, quanti fecero il bene per una risurrezione di vita, e quanti fecero il male per una risurrezione di condanna.
Beati coloro ai quali il Signore dirà:
Venite, benedetti del Padre mio,
ricevete in eredità
il regno preparato per voi
fin dalla fondazione del mondo.
Perché io ho avuto fame
e mi avete dato da mangiare,
ho avuto sete e mi avete dato da bere;
ero forestiero e mi avete ospitato,
nudo e mi avete vestito,
malato e mi avete visitato,
carcerato e siete venuti a trovarmi.
Allora i giusti gli risponderanno:
Signore, quando mai ti abbiamo veduto
affamato, assetato, forestiero o nudo?
E quando ti abbiamo visto
malato o in carcere
e siamo venuti a visitarti?
Rispondendo, dirà loro:
In verità vi dico:
ogni volta che avete fatto queste cose
a uno solo di questi miei fratelli
più piccoli, l’avete fatto a me.
Leggi il
Dio ci ha creati per una vita che non avrà fine; ci ha donato un’anima immortale e noi risorgeremo. Anche il nostro corpo risorgerà.
Beati i morti che muoiono nel Signore! Si, dice lo Spirito Santo, riposeranno dalle loro fatiche, perché le loro opere li seguono.
Vangelo di Matteo 25, 31-46
182-1r2.png

Catechismo dei Fanciulli
indice dei contenuti