Educat
CATECHISMO DEI FANCIULLI
Venite con me

Catechismo dei Fanciulli

Venite con me
Confesso a Dio onnipotente


Prima di andare dal sacerdote per confessare i nostri peccati, esprimiamo al Signore e ai fratelli il pentimento sincero:
Confesso a Dio onnipotente e a voi fratelli che ho molto peccato in pensieri, parole, opere e omissioni per mia colpa, mia colpa, mia grandissima colpa. E supplico la beata sempre Vergine Maria, gli angeli, i santi e voi fratelli di pregare per me il Signore Dio nostro.
Possiamo poi aggiungere altre invocazioni al Signore. La preghiera che più ci prepara all’incontro con Gesù è quella che egli stesso ci ha insegnato:
Padre nostro che sei nei cieli, rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori.
170-1r2.png
L’incontro con il sacerdote
Ci inginocchiamo accanto al sacerdote, che ci accoglie con bontà. A lui confessiamo i nostri peccati. E come l’incontro con un padre buono, che ascolta, parla con noi, ci incoraggia a non avere paura.
Il sacerdote ci affida qualche impegno di preghiera o di carità, perché rinnoviamo i nostri propositi.
Con una preghiera domandiamo perdono al Signore; poi il sacerdote stende la mano su di noi è ci dona il perdono del Padre, dicendo le parole dell’assoluzione.
Dio, Padre di misericordia,
che ha riconciliato a sé il mondo
nella morte e risurrezione
del suo Figlio
e ha effuso lo Spirito Santo
per la remissione dei peccati,
ti conceda,
mediante il ministero della Chiesa,
il perdono e la pace.
E io ti assolvo dai tuoi peccati
nel nome del Padre e del Figlio
e dello Spirito Santo.
Rispondiamo con gioia e riconoscenza:
Amen.
171-1r2.png

Catechismo dei Fanciulli
indice dei contenuti