Educat
CATECHISMO DEI BAMBINI
Lasciate che i bambini vengano a me

Catechismo dei Bambini

Lasciate che i bambini vengano a me
Gli amici di Gesù


I santi sono i veri amici di Gesù.
Essi sono anche modelli per noi nell’accoglienza del Vangelo
e nell’impegno di viverlo ogni giorno.
La loro vita esprime con grande fedeltà e generosità lo spirito delle Beatitudini.
Beati i poveri in spirito,
perché di essi è il regno dei cieli.
Beati gli afflitti,
perché saranno consolati.
Beati i miti,
perché erediteranno la terra.
Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia,
perché saranno saziati.
Beati i misericordiosi,
perché troveranno misericordia.
Beati i puri di cuore,
perché vedranno Dio.
Beati gli operatori di pace,
perché saranno chiamati figli di Dio.
Beati i perseguitati per causa della giustizia,
perché di essi è il regno dei cieli.
(Leggi Matteo 5,3-10)
131-1cb.png
L’educazione morale dei bambini può trovare nella presentazione delle figure dei santi un valido supporto. E necessario che gli episodi della vita di un santo raccontati ai bambini mostrino sia le virtù proprie di quel personaggio, sia il riferimento che la sua vita ha con Gesù, il Vangelo e la fede in lui.
Inoltre occorrerà legare sempre il racconto, anche occasionale, alla esperienza del bambino: una festa liturgica che ricorda il santo; una specifica circostanza in cui emerge l’interesse del bambino per quel santo; il calendario liturgico, le teste patronali locali, l’onomastico del bambino o di altre persone a lui vicine, la vista di un quadro o di un’immagine...: tante sono le occasioni propizie per parlare dei santi. Il catechismo ha scelto di proporre come modello di questa catechesi quattro figure di santi, collegandole agli atteggiamenti e comportamenti fondamentali di vita cristiana richiamati in questa parte del testo. Si tratta dunque di esempi che dovranno essere opportunamente arricchiti con altri, secondo le esigenze proprie di ciascun bambino.

Catechismo dei Bambini
indice dei contenuti